02/12/08

Lucca Comix 08!!!

Ebbene durante Lucca Comics ero là! Che mi facevo strada sabato e domenica nuotando tra la gente cercando tutte le volte il mio padiglione!!
Queste sono le foto che attestano la mia presenza! Ta daaaaaaaan!!
Per chi non lo sapesse ero lì per inaugurare "Svastica" un fumetto (ovviamente non di propaganda nazista) della King Komix da me disegnato sotto la sceneggiatura di Valentino Sergi.

Questa è una piccola recensione pubblicata da poco su Fumetti di Carta.
Ho messo solo la parte che mi riguarda per non dilungarmi ma se volete leggerla tutta potete andare a quest'indirizzo:
http://www.fumettidicarta.it/Garage_Ermetico/2008_nov/svastica/sergi_spano.htm

"DISEGNI

Cristina Spanò, cui ci uniamo alle congratulazioni per la recentissima laurea, è l'autrice dei disegni di Svastica.

E' stata molto difficile una scelta di immagini, necessariamente poche e purtroppo non ad altissima definizione - per limiti internettiani - a corredo di queste righe: oltre alle indispensabili copertine, che restano comunque il primo e molto importante "biglietto da visita" di un'opera a fumetti, si avevano a disposizione una, due, massimo tre immagini (per una mera questione di spazio-web, s'intende). Ebbene, ci si ripete, la scelta è stata davvero dura, perché lo stile di Spanò è, come dire, in perenne movimento. Movimento che par quasi di vederlo, sinuoso certe volte, durissimo altre; ma è un disegno che non sta mai fermo.
Qui ci si vuole sbilanciare, e allora lo si dica che Cristina Spanò ha una cosa per la quale c'è chi ucciderebbe: uno stile.

Da quanto scritto sino a qui non è difficile immaginare che da queste parti qualcuno si è quasi innamorato dello stile di Spanò...
Il segno è sporco, cose e soprattutto persone vengono disegnate crudamente - e talvolta dipinte crudelmente - con tratti duri e taglienti, anche se la disegnatrice mostra di essere capace anche di tratti morbidi , ove necessitino.
Il disegno di Spanò è in movimento e va da immagini in controluce e ad effetto a sagome potenti e cupe, forse - e vuole essere un complimento - memori di certe lezioni mattottiane, fino a spazi espressionisti con prospettive distorte e una generale spietatezza descrittiva molto efficace.
La disegnatrice riesce bene a descrivere graficamente l'indeterminatezza spazio-temporale della storia coi suoi paesaggi "espressionisti" e il taglio particolare e cupo degli interni. Lo storytelling è ricercato e funziona, così come funziona, funziona anzi benissimo, la caratterizzazione dei personaggi, protagonisti o comparse che siano: spietatezza nel descrivere le debolezze, quasi una fisiognomica della miseria umana, ma anche dell'amore e soprattutto della sua mancanza.

Anche per Spanò vale il discorso fatto per Sergi: il tutto funziona benissimo, quindi certe piccole, lievi ingenuità giovanili vengono felicemente coperte dalla buona qualità dell'opera. C'è spazio di miglioramento, ma comunque il livello raggiunto è già di per se' affascinante e convincente.

La sinergia tra scrittore e disegnatrice funziona e sarebbe molto interessante vederli all'opera nuovamente insieme.

Segnaliamo inoltre che Svastica ha vinto il primo premio del concorso I corti di carta illustrati indetto l'estate scorsa dalla casa editrice Tespi e ha avuto un buon riscontro nella recentissima Lucca Comics 2008."





Presto alcune foto del fumetto..

1 commento:

Valentino Sergi ha detto...

Belle le foto! Si respira quello che stavi vivendo in quel momento!